«Il nuovo film di Checco Zalone arriverà a fine 2017». A fare questo annuncio è stato il produttore Pietro Valsecchi di Taodue, durante la conferenza stampa di presentazione  della serie di film Tv per Mediaset Liberi sognatori (che raccoglie una serie di storie di eroi positivi). «Al cinema», ha aggiunto Valsecchi, «continueremo invece soprattutto sulla linea del divertimento, ma ci sarà anche una sorpresa, che potremmo annunciare presto». L’uscita di Zalone a fine 2017 fa pensare a un nuovo scontro in sala con Star Wars come è avvenuto in questa stagione quando il suo Quo vado? ha vinto la contesa con un incasso superiore ai 65 milioni di euro. E lo stesso Valsecchi non pare preoccupato di “scontrarsi” con i kolossal di Hollywood, perché – ha sottolineato – «è Checco una guerra stellare». Del resto Checco Zalone è da sempre un marchio di successo per il cinema italiano: dopo il primo exploit con Cado dalle nubi (oltre 14 milioni al box office), il suo secondo film Che bella giornata (2011), ha incassato 43,4 milioni di euro – superando tra gli altri il maggior successo italiano degli ultimi quindici anni, La vita è bella di Roberto Benigni – mentre il terzo film, Sole a catinelle (2013), con 51,9 milioni di euro risulta il secondo film con i maggiori incassi in Italia dietro ad Avatar. Un primato, quello del kolossal di James Cameron (favorito dal 3D, quindi con prezzi dei biglietti più alti), seriamente minacciato quest’anno da Quo vado?, che si è fermato a un soffio dal record assoluto.

Massimo Gianvito