Grande successo, anche quest’anno, per la rassegna le vie del cinema 2019 | i film dai festival internazionali, organizzata da Agis e Anec Lombarda a  Milano dal 18  al 26 settembre  (e per la prima volta ha collaborato Sentieri del Cinema, con due presentazioni di film a cura dei “nostri” Antonio Autieri e Beppe Musicco). Pur in presenza di una moltiplicazione delle iniziative di cinema e non solo (a Milano è sempre più abbondante l’offerta di eventi di cultura e spettacolo), la programmazione dei film delle Vie del Cinema continua a riscuotere un notevole interesse. E nonostante quest’anno, per vari motivi, mancassero i film più noti e premiati, come Joker o J’accuse di Roman Polanski.

Eppure, i 38 film programmati – molti dei quali senza ancora una distribuzione italiana, oppure distribuiti da piccole società – si sono rivelati molto interessanti e apprezzati da un pubblico ancora attento a proposte meno scontate. Infatti, dall’analisi del tradizionale questionario proposto al pubblico è emerso che i film che hanno riscosso il maggior gradimento sono stati: Gloria Mundi di Robert Guédiguian (Parthenos); Ema di Pablo Larraìn (Movies Inspired), Un fils (M2), Babyteeth (recentemente acquisito da Movies Inspired), Cat in the Wall , Atlantis, Mosul, La Llorona, You will die at 20 e Qiqui  (senza distribuzione):  opere  certo non facili, alcune molto belle o interessanti, sicuramente attente a nuovi linguaggi e a proporre temi importanti. Opere di scoperta e non sostenute da grandi nomi per regia e cast,  e che contribuiscono a dare  senso ad una iniziativa sostenuta anche da finanziamenti pubblici.

Ecco i dati principali della rassegna:

  • 9 giorni di programmazione e 38 film presentati – 29 da Venezia, 6 da Locarno, 1 da Pesaro, 1 da Bergamo e l’anteprima speciale di Once Upon a Time in Hollywood
  • 59 proiezioni – di cui 16 sold out e 13 sale cinematografiche coinvolte: Anteo Palazzo del Cinema, Arcobaleno Filmcenter, Ariosto spazioCinema, Arlecchino Film in Lingua, Beltrade, Centrale Multisala, CityLife Anteo, Colosseo Multisala, Ducale Multisala, Eliseo Multisala, Mexico, Orfeo Multisala, Palestrina
  • 8.460 spettatori paganti (dati Siae), su 11.356 posti complessivamente disponibili nelle sale e con un ottimo 74,50 % tasso di occupazione dei posti disponibili
  • il 71% i biglietti venduti online; spettatori e incassi sono inferiori allo scorso anno a causa del minor numero di proiezioni (13 in meno rispetto allo scorso anno)
  • 16 incontri nelle sale con autori e critici e un’esperienza di Virtual Reality, Moondust, prodotta dalla Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti; 180 i partecipanti all’incontro pubblico di presentazione del programma con Paolo Mereghetti e Bruno Fornara
  • il 12% del pubblico dichiara di aver partecipato alla rassegna per la prima volta. Un dato che si conferma anche quest’anno,  buon segno della capacità di intercettare un nuovo pubblico
  • il 15% del pubblico è under 30 e il 54% del pubblico è femminile (in linea con i dati degli scorsi anni)
  • l’83,2% del pubblico si dichiara più che soddisfatto degli aspetti organizzativi della rassegna. Il dato più alto di sempre, frutto della massima attenzione al funzionamento della piattaforma di acquisto on line che mette in rete tutte le sale e ai rapporti con il pubblico.