In Una relazione Tommaso e Alice sono insieme da quindici anni. Lui è un musicista, lei un’attrice. Una sera, a cena con gli amici di sempre, fanno un annuncio che spiazza tutti: hanno deciso di separarsi ma in modo graduale e rimanendo comunque amici. Mettono in vendita la casa acquistata con sacrifici e scelgono di restare comunque sotto lo stesso tetto fino a che non si troverà un acquirente. Quale futuro li attende? Riusciranno a fare a meno uno dell’altra?

Stefano Sardo, navigato sceneggiatore di serie quali In Treatment e di film come Il ragazzo invisibile, debutta alla regia nel lungometraggio con Una relazione, di cui è anche autore insieme a Valentina Gaia. Il tema è quello classico dello sgretolamento di una coppia che sembra non trovare più ragioni per continuare a vivere insieme. I volti dei protagonisti sono affidati a Guido Caprino e Elena Radonicich che incarnano le indecisioni, le inquietudini e gli egoismi di due quasi quarantenni. La prospettiva di restare da soli sembra dare a Tommaso e Alice l’illusione di riconquistare una libertà perduta. Ma sarà davvero così? Malgrado la decisione di separarsi, i due sono ancora molto legati; lo dimostra la gelosia reciproca che esplode in una sorta di resa dei conti finale in cui emergono le vere ragioni della crisi: la mancanza di decisione nel voler fare un figlio, le ambizioni personali sacrificate, le paure nell’affrontare la responsabilità che comporta lo stare insieme. Tommaso e Alice, inoltre, sono circondati da amici che rappresentano una precisa tipologia sociologica. Antonia (Thony) è la classica donna sempre rancorosa con gli uomini, Luisa (Isabella Aldovini), è incapace di fidarsi degli uomini dopo che il fidanzato l’ha lasciata prima del matrimonio, Rocco (Alessandro Giallocosta) è il quarantenne eterno ragazzino e Luca (Libero de Rienzo, qui alla sua ultima apparizione prima della tragica morte) è il disilluso che non crede a relazioni durature. Nel cast anche Enrica Bonaccorti nei panni della madre di Tommaso.

La sceneggiatura regge discretamente anche se siamo lontani dalla profondità di un film come il recente Storia di un matrimonio e dalla sua forza di scavare nell’animo dei personaggi e quindi degli spettatori. Ci sarebbe voluta un po’ più di incisività per immedesimarsi maggiormente nelle vicende raccontate. Presentato alla Mostra del Cinema di Venezia nella sezione Giornate degli autori, Una relazione dopo l’uscita al cinema sarà disponibile su Amazon Prime Video.

Aldo Artosin

Clicca qui per rimanere aggiornato sulle ultime uscite al cinema

Clicca qui per iscriverti alla newsletter di Sentieri del cinema