L’8 e 9 luglio si terrà la terza edizione del Siloe Film Festival, festival dedicato ai cortometraggi internazionali, nella splendida cornice del Monastero di Siloe, nell’entroterra maremmano vicino Grosseto. Per la prima volta un evento di questo genere si svolge in un monastero. Tra gli ospiti ci saranno il filosofo Umberto Curi e l’attore Salvatore Striano. Tra i film in gara da citare Tra le dita di Cristina Ki Casini, vincitrice del Globo d’oro 2016 e Bellissima di Alessandro Capitani, vincitore del David di Donatello 2016. Il Festival sarà valutato da una giuria di ospiti di rilievo; nei due giorni del Festival si alterneranno dibattiti ed incontri tra filosofi, intellettuali, teologi, attori e scrittori e gli stessi monaci del monastero. L’evento è promosso dall’Ufficio delle comunicazioni sociali della Conferenza Episcopale Italiana, e dalla Fondazione Ente dello Spettacolo.

Il festival è un mix di cinema e spiritualità, di cultura moderna e riflessione profonda favorita dalla location originale, luogo in cui vive una comunità molto particolare di monaci laici benedettini.

Elettra Lattanzi