La dodicesima edizione della Festa del Cinema di Roma si apre stasera con il western Hostiles di Scott Cooper con Christian Bale e Rosamund Pike: un film di cui in America si dice un gran bene. La Selezione Ufficiale della Festa, in programma dal 26 ottobre al 5 novembre 2017 all’Auditorium Parco della Musica e in altre location romane, ospita 39 film, provenienti da tutto il mondo. Abolite le giurie e i premi, il festival presenta tre film italiani: Una questione privata di Paolo Taviani, tratto dal romanzo di Beppe Fenoglio, con Luca Marinelli; The Place di Paolo Genovese, interpretato da Valerio Mastandrea, Marco Giallini, Sabrina Ferilli, Vinicio Marchioni e Silvia D’Amico; NYsferatu – Symphony of a Century di Andrea Mastrovito, remake animato del celebre Nosferatu di Murnau. Tra i film internazionali, sono molto attesi: Borg McEnroe di Janus Metz, interpretato da Shia LaBeouf e Sverrir Gudnason; Detroit di Kathryn Bigelow; I, Tonya di Craig Gillespie con Margot Robbie; Last Flag Flyng di Richard Linklater con Steve Carell e Bryan Cranston, Logan Lucky di Steven Soderbergh con Channing Tatum e Daniel Craig; Stronger di David Gordon Green con Jake Gyllenhaal. E poi ancora: Cuernavaca di Alejandro Andrade Paese con Carmen Maura; C’est la vie! di Eric Toledano e Olivier Nakache (registi di Quasi amici); Maria By Callas di Tom Volf; Mon Garcon di Christian Carion. Dalla collaborazione con la sezione autonoma Alice nella città: The Breadwinner di Nora Twomey; Mazinga Z – Infinity di Junji Shimizu; Saturday Church di Damon Cardasis.

Molti gli incontri con grandi personaggi: Orlando Bloom e Dakota Fanning che saranno i protagonisti di due masterclass organizzate nell’ambito di Alice nella città, la sezione dedicata ai ragazzi. Mentre saranno 12 i protagonisti della rassegna Incontri Ravvicinati: David Lynch (che il 4 novembre riceverà il premio alla carriera), Christoph Waltz, Xavier Dolan, Jake Gyllenhaal, Ian McKellen, Phil Jackson, Michael Nyman, Chuck Palahniuk, Vanessa Redgrave e, tra gli italiani, Rosario Fiorello, Nanni Moretti e Gigi Proietti.