La 34ª edizione degli European Film Awards, manifestazione che premia il cinema europeo e la cui serata conclusiva si è svolta a Berlino l’11 dicembre, ha visto il trionfo come miglior film di  Quo vadis Aida? di Jasmila Žbanić che racconta il dramma di una madre di famiglia durante i massacri di Sebrenica ad opera dei serbi nel 1995. Quo vadis Aida? è stato premiato anche per la miglior regia e per la miglior attrice (Jasna Đuričić). Miglior commedia europea è stata votata Ninjababy del norvegese Yngvild Sve Fikke mentre Una donna promettente di Emerald Fennell (Gran Bretagna) ha vinto come European Discovery 2021. Tra gli attori si è imposto Anthony Hopkins per The Father. Come miglior film di animazione e documentario europeo ha vinto, invece, Flee di Jonas Poher Rasmussen (Danimarca, Francia, Svezia e Norvegia). Niente da fare, quindi per Paolo Sorrentino e il suo È stata la mano di Dio che competeva come miglior regia, film e sceneggiatura.

Clicca qui per rimanere aggiornato sulle nuove uscite al cinema

Clicca qui per iscriverti alla newsletter di Sentieri del Cinema