Un viaggio tra i luoghi più cinematografici di Trieste e dintorni. Oggi, nell’ambito della 73ma Mostra a Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia è stata presentata la nuova edizione di Esterno/Giorno, le passeggiate alla scoperta dei set cinematografici di Trieste guidate dal giornalista e critico cinematografico Nicola Falcinella. Un modo alternativo per apprezzare la Settima Arte e gli scenari del magnifico territorio triestino che hanno fatto da sfondo ad alcuni importanti film e fiction. Prossimi appuntamenti sabato 17 settembre: un percorso alla scoperta del comprensorio di San Giovanni, visto attraverso la lente del Cinema (la fiction C’era una volta la città dei matti di Marco Turco e Il Viaggio di Marco Cavallo), della Storia (Basaglia) e dell’Architettura, con un’incursione alla scoperta del “dietro le quinte” della Sartoria Lister; domenica 18 settembre: passeggiata in città nelle principali location del cinema con rimandi alla storia e alla composizione del paesaggio urbano e dell’architettura cittadina. Per informazioni e prenotazioni: esternogiornots@gmail.com.

Durante la presentazione veneziana è stato possibile, per la prima volta, sperimentare le visite virtuali denominate Interno/Giorno, che partiranno a ottobre prossimo in occasione della Barcolana. Grazie alla tecnologia Virtours, sviluppata dall’azienda IKON, durante Interno/Giorno, i partecipanti indossando gli appositi visori potranno visitare virtualmente spazi e ambienti solitamente non accessibili: 20 anni di set all’interno di palazzi pubblici (e non solo) di Trieste. Il tutto sotto la guida di un operatore che, munito di tablet connesso ai visori, potrà “portare” i visitatori da un ambiente all’altro accompagnandoli nei vari ambienti e scenari a 360°, ricchi di particolari e easter eggs “sovrapposti” a quanto vede. Esterno/Giorno, progetto voluto dalla Case del Cinema di Trieste e realizzato con il contributo della Regione Friuli Venezia Giulia, nasce nell’ottica di valorizzazione della cultura prodotta dal territorio, di diffusione della consapevolezza sull’importanza strategica del comparto Cinema anche come strumento di marketing territoriale e di educazione del pubblico al linguaggio del cinema. Molti i partner che hanno creduto nel progetto: dal FAI – Fondo Ambiente Italiano Presidenza del Fvg, all’Ordine degli Architetti PPC della provincia di Trieste, alla Lister Sartoria Sociale, fino alla Coop. Sociale La Collina, Stazione Rogers, Svbg e Dopolavoro Ferroviario di Trieste ed è realizzato in collaborazione con Key Tre Viaggi, Container120, Trieste Social e Discover Trieste.

Maria Elena Vagni