Nuovo appuntamento con la nuova stagione di Pomeriggio al Gloria mercoledì 4 ottobre. In programma la proiezione di Animali selvatici del regista Cristian Mungiu. La rassegna, organizzata da Sentieri del Cinema e da Notorious Cinemas, prevede ogni mercoledì alle 15,30 presso la multisala Gloria di Milano la proiezione di uno dei film più interessanti della stagione, cui segue un dibattito con uno dei nostri critici.

Scappato dal suo luogo di lavoro in un macellatoio in Germania per aver colpito un superiore, Matthias fa ritorno al suo villaggio in Romania, per la precisione in Transilvania, dove il figlioletto Rudi vive insieme alla mamma, Ana, una moglie che sembra imputare al marito molto di più che le lunghe assenze per le trasferte di lavoro (come i suoi tradimenti con altre donne, si scoprirà). Il bambino si è chiuso nel mutismo, per aver visto in un bosco qualcosa che lo ha sconvolto: un mistero per entrambi i genitori, divisi sul modo di affrontare la cosa e in generale la sua educazione. Intanto Matthias – che soffre anche per l’anziano padre sempre più affetto da demenza – cerca di riallacciare il rapporto con la sua ex amante, Csilla, giovane manager della fabbrica di panificazione del paese dove vengono assunti operai cingalesi, in regola con i documenti, dal momento che non si trovano persone del luogo disposte a faticare per una paga ritenuta troppo bassa; oltre tutto con la rabbia che quelle assunzioni sono rese possibili da fondi dell’odiata Unione Europa. Ma quegli stranieri riaprono vecchie tensioni nel paesino (prima c’erano gli ungheresi, poi gli zingari a suscitare divisioni e razzismo), pronte a divampare.

Scrive Antonio Autieri nella sua recensione «Cristian Mungiu è un regista rumeno che iniziò a farsi apprezzare nel 2007 con 4 mesi, 3 settimane, 2 giorni, che vinse la Palma d’Oro a Cannes. Con Animali selvatici – il titolo originale R.M.N. sta a significare “Risonanza Magnetica Nucleare” e fa riferimento alle analisi sull’anziano padre di Matthias: ma indica anche il tentativo di guardare le cose in profondità – racconta uno spaccato “particolare” e riconoscibile del suo paese facendolo interagire con temi universali come la paura dell’altro e dell’ignoto. Sia in chiave realistica e quasi cronachistica (c’è un tema che riguarda di più ogni paese europeo come quello dei migranti?) che in chiave allegorica, con quegli animali selvatici, specie gli orsi, così temuti dal protagonista (e non solo da lui), soprattutto in relazione al suo bimbo spaventato da qualcosa che ha visto».

Ricordiamo che prosegue la campagna tesseramento 2023 a Sentieri del Cinema. La tessera di Sentieri del Cinema costa solo 10 euro all’anno ed è valida fino a dicembre (la potrete fare e ritirare direttamente in sala dai nostri responsabili).  La tessera dell’anno in corso può essere utilizzata nei Notorious Cinemas (a Milano, non solo il multiplex al Centro Sarca ma anche la Multisala Gloria) tutti i giorni e dà diritto al biglietto a 6 euro (+ 1€ se acquistato on line o prenotato). La multisala Gloria si trova in Corso Vercelli 18 nel capoluogo lombardo ed è facilmente raggiungibile in metropolitana (fermate MM1 Pagano o Conciliazione). La proiezione non è preceduta da pubblicità e ha un costo del biglietto di 4 euro.

I prossimi film della rassegna saranno:

11 ottobre – Laggiù qualcuno mi ama  di Mario Martone (documentario sulla figura di Massimo Troisi)

18 ottobre – Women Talking di Sarah Polley (le donne di una comunità religiosa, abusate per anni con la connivenza dei compagni, si riuniscono per decidere il loro futuro)

25 ottobre – Ritorno a Seoul di Davy Chou (una ragazza francese ma coreana di origine, torna a Seoul sulle tracce dei suoi genitori naturali) 

8 novembre – As bestas di Rodrigo Sorogoyen (l’arrivo di una coppia di francesi all’interno di un villaggio delle campagne spagnole sconvolge gli equilibri degli abitanti del posto) 

15 novembre – L’amore secondo Dalva di Emmanuelle Nicot (storia di incesto raccontata dal punto di vista della giovane vittima)

Siamo già in grado di annunciare il film di Natale:

20 dicembre – Jeanne Du Barry di Maiwann (film in costume ambientato alla corte di Luigi XV con Johnny Depp e visto a Cannes)

Clicca qui per rimanere aggiornato sulle nuove uscite al cinema

Clicca qui per iscriverti alla newsletter di Sentieri del cinema

Clicca qui per iscriverti al nostro canale Youtube