Dopo 25 anni Noir in Festival, rassegna del giallo e del mistero, lascia Courmayeur per sbarcare a in Lombardia, tra Como e Milano. Otto film in concorso, tre retrospettive, 15 scrittori protagonisti delle conversazioni quotidiane, il festival si svolgerà dall’8 all’11 a Como e poi fino al 14 a Milano. A Milano, oltre allo spazio Anteo e quello Oberdan, l’evento avrà come location anche lo Iulm (Università di lingue e scienze della comunicazione), dove sarà allestito il contest per la finale del game Fight cult dedicato ai film noir degli anni 20.

Sempre allo Iulm si svolgerà la serata d’eccezione, domenica 11 dicembre alle ore 21.00, dedicata a Tim Burton con una proiezione speciale del suo nuovo film Miss Peregrine – La casa dei ragazzi speciali (in sala per 20th Century Fox dal 15 dicembre 2016). Una serata è a ingresso libero, fino a esaurimento dei posti disponibili su prenotazione, pensata per ragazzi considerato il taglio fantasy e surrealmente poetico di questa favola noir e i giovani personaggi del film che segna un felice ritorno di Tim Burton dopo qualche prova meno convincente.

«Per noi si tratta di un vero gioiello incorniciato nella programmazione di un Noir in Festival tutto nuovo – hanno affermato i direttori del festival, Giorgio Gosetti e Marina Fabbri – che parte da Como con un’anteprima davvero speciale il 7 dicembre con la consegna del Premio Chandler a Roberto Saviano e arriva a Milano proprio domenica con questo tributo a cui tenevamo tantissimo». “Per IULM che del festival è partner ufficiale e ‘officina di nuove  modalità’ – ha aggiunto il critico Gianni Canova  – si tratta della partenza in grande stile di una collaborazione che vedrà i nostri studenti protagonisti per tutta la prossima settimana con laboratori, proiezioni, incontri e sfide. Ma la serata di domenica 11 è un vero sigillo di qualità per la nuova formula di questo storico festival».