Protagonista di Nessuno deve sapere è Phil, un belga ultracinquantenne ombroso che, dopo aver rotto con il fratello per ragioni misteriose si rifugia sulla selvaggia isola scozzese di Lewis battuta dai venti sferzanti dell’Atlantico. Si fa ben volere dalla comunità e lavora come aiutante presso una fattoria dove vengono allevati montoni. Un ictus, però, gli leva quasi tutta la memoria. Tornato a casa viene aiutato da Millie, la riservatissima figlia del fattore e sua coetanea che gli rivela come in realtà loro, prima della malattia, fossero amanti…

Diretto e interpretato dal belga Bouli Lanners (Eldorado, Supernova, La notte del 12), che per l’occasione si ritaglia il ruolo del protagonista Phil, Nessuno deve sapere è una delicata storia d’amore tra due persone non certo giovani, il classico film sulle seconde possibilità. Malgrado ci si trovi di fronte a temi non certo inediti nella cinematografia internazionale, il lavoro di Bouli Lanners però si fa apprezzare per la sincerità che traspare scena dopo scena. Bravi i due protagonisti, sicuramente Lanners nel prestare il volto a Phil, ma non è da meno – anzi si fa maggiormente apprezzare a nostro avviso – Michelle Fairley nel ruolo di Millie, soprattutto per come sa caratterizzare la timidezza, il pudore e anche la vergogna del suo personaggio per i sentimenti che prova per Phil. Ovviamente si vengono a svelare i misteri che aleggiano sul passato dell’uomo – soprattutto quelli relativi al rapporto con il fratello – così come su quelli della donna, ma la storia regala un crescendo che si conclude con un finale toccante. Non si parla solo di amore ma il tema di fondo è la vita che fa i conti con la fragilità, i limiti e la morte che caratterizza le nostre esistenze. Da segnalare anche i bellissimi paesaggi dell’isola di Lewis che sono un vero protagonista di Nessuno deve sapere, isola con i suoi abitanti, i suoi usi e costumi; una comunità piccola che si raccoglie la domenica attorno alla chiesa dove si parla di salvezza delle anime e peccato. Presentato al Toronto Film Festival 2021.

Stefano Radice

Clicca qui per rimanere aggiornato sulle nuove uscite al cinema
Clicca qui per iscriverti alla newsletter di Sentieri del cinema