La regista Niki Caro a Milano

Mulan, diretto dalla regista neozelandese Niki Caro (La ragazza delle balene, North Country, La signora dello zoo di Varsavia), rimanda a una ballata cinese del ’700 sulla storia di una ragazza che si finge uomo per potersi arruolare nell’esercito imperiale al posto del padre infermo. Già portata sul grande schermo dalla Disney nel 1998 come film di animazione, questa nuova versione sarà invece interpretata da attori in carne e ossa, tra cui la bellissima Yfei Liu nelle vesti maschili di Mulan e Jet Li nei panni dell’Imperatore.

A Milano per presentare alcuni spezzoni che anticipano film, Niki Caro ha parlato della grande sfida di realizzare la versione live action di un film di animazione che ha avuto un enorme successo mondiale, per mantenere il sapore di sfida della piccola Mulan alle c

Un momento della presentazione delle prime immagini del film

onvenzioni del tempo, ma al tempo stesso di trasferire quel senso di vicenda epica tipico delle composizioni poetiche cinesi del tempo.

Da quel che abbiamo potuto vedere, il film ha scene grandiose con abbondanza di effetti speciali, principalmente nelle scene di combattimento. Di certo, forte anche del grande successo della prima versione di Mulan, anche questo film incontrerà il favore del pubblico, sia occidentale, in quanto affezionato alle produzioni Disney, ma anche orientale, per la delicatezza con la quale vengono descritte le scene di devozione familiare, nel rispetto delle tradizioni cinesi.

Particolarmente orgogliosa di dirigere un film dalle grandi scene d’azione, Niki Caro ha dichiarato di non essere affatto intimidita di entrare in un campo tradizionalmente riservato a registi maschi, ma di aver potuto anzi rendere più efficacemente la figura della protagonista.

Mulan sarà visibile nelle sale italiane dal 26 marzo prossimo, un giorno prima della uscita negli Stati Uniti.

Beppe Musicco