Il Cineteatro Don Bosco di Carugate (MI), con il contributo dell’ANCCI (Associazione Nazionale Cinecircoli Italiani) e il sostegno dell’ACEC, ha organizzato una  mini-rassegna cinematografica dal titolo “Il Dio nascosto”. La rassegna, partita lunedì 5 dicembre, prevede tre film molto importanti e significativi e avrà il culmine anche in una tavola rotonda cui parteciperà anche una nostra firma storica (e caro amico): Raffaele Chiarulli, docente universitario e critico cinematografico.

La rassegna verte sul tema della fede: iniziata il 5 dicembre con il capolavoro Il settimo sigillo di Ingmar Bergman, proseguirà lunedì 12 dicembre con True Mothers di Naomi Kawase, sul tema dell’adozione, e si concluderà il 19 dicembre con Agnus Dei (nella foto grande) di Anne Fontaine, sul tema dell’accoglienza della vita.

Dopo i primi due film ci sarà l’occasione di approfondire il rapporto tra “Fede e Cinema” attraverso una tavola rotonda dal titolo suggestivo, “Dal Dio nascosto all’io rivelato”, che si svolgerà giovedì 15 dicembre alle ore 21: con Raffaele Chiarulli ci sarà Francesco Arlanch (sceneggiatore per il cinema e la tv). Come spiegano il organizzatori del Cineteatro Don Bosco «C’è un mistero nell’arte cinematografica che è il mistero che accomuna tutti gli autori e tutti gli spettatori. Studiosi e cineasti, alcuni dei quali lontani dalla fede cristiana, hanno indagato quanto il cinema – nel suo essere linguaggio e indagine sulla realtà – abbia intrinseche, inconsce possibilità trascendenti. Guardare un film può diventare quindi un’esperienza che rivela una parte nascosta a cui è salutare dare spazio. Nel rispondere alle sollecitazioni prodotte da un film, lo spettatore si trova così a verificare quanto nel cinema non esista nessun discorso sul divino che non sia anche e innanzitutto un discorso sull’umano». Moderatore della serata sarà il critico Marco Maderna.