Sono state rese note oggi le nomination alla 33ma edizione degli Efa, gli European Film Awards (i cosiddetti ‘Oscar’ del cinema europeo), che saranno assegnati dall’8 al 12 dicembre con una serie di eventi on line a causa della pandemia. La buona notizia è la considerevole presenza di cinema italiano. A iniziare da Martin Eden che compete per il Miglior film europeo; nomination anche per il regista del film, Pietro Marcello. Martin Eden può contare su altre due candidature; quella a Luca Marinelli per la Miglior interpretazione e quella a Pietro Marcello e Maurizio Braucci per la Sceneggiatura. Una candidatura a testa anche per Volevo nascondermi (Elio Germano è in lizza come miglior attore) e per Favolacce (i fratelli Fabio e Damiano D’Innocenzo competono per la sceneggiatura). Decisamente una buona compagine che può puntare anche ai premi. Ma chi sono i rivali nelle principali categorie?
Per quanto riguarda i film, troviamo Un altro giorno di Thomas Vinterberg (Danimarca/Paesi Bassi/Svezia), Berlin Alexanderplatz di Burhan Qurbani (Germania/Paesi Bassi), Corpus Christi di Jan Komasa (Polonia/Francia), The Painted Bird di Václav Marhoul (Repubblica Ceca/Ucraina/Slovenia) e Undine di Christian Petzold (Germania/Francia). Passando ai registi, i candidati sono: Agnieszka Holland per Charlatan, Jan Komasa per Corpus Christi, François Ozon per Estate ’85, Maria Sødahl per Hope e Thomas Vinterberg per Un altro giorno.
Venendo alle interpreti, in gara abbiamo Paula Beer per Undine, Natasha Berezhaya per Dau.Natasha, Andrea Bræin Hovig per Hope, Ane Dahl Torp per Charter, Nina Hoss per My Little Sister e Marta Nieto per Mother. Sfideranno Germano e Marinelli, Bartosz Bielenia per Corpus Christi, Goran Bogdan per Father, Mads Mikkelsen per Un altro giro e Viggo Mortensen per Falling.
Concludendo con gli sceneggiatori, i selezionati sono: Martin Behnke & Burhan Qurbani per Berlin Alexanderplatz, Costa-Gavras per Adults in the Room, Mateusz Pacewicz per Corpus Christi e Tomas Vinterberg con Tobias Lindholm per Un altro giorno.
(Foto: Francesca Errichiello).