A Jean-Marc Vallé, la grande fama internazionale la dette nel 2013 Dallas Buyers Club, che si conquistò sei nomination agli Oscar con tre premi vinti (miglior attore protagonista, non protagonista e trucco). Regista canadese di film indipendenti, è morto il 26 dicembre a Berthier-sur-Mer per cause ancora sconosciute. Aveva solo 58 anni.

Il cinema perde un autore con uno sguardo particolare su personaggi ai margini, dalle scelte estreme o in lotta per affermare la propria identità. Come appunto il Ron Woodroof di Dallas Buyers Club, impersonato da Matthew McConaughey, il malato di Aids che si batté negli anni ’80 per le cure sperimentali contro la malattia. O come il Zachary Beaulieu (Marc-André Grondin) di C.R.A.Z.Y. (2005) che intraprese un lungo e difficile percorso per farsi accettare dal padre omofobo. O come la Cheryl Strayed di Wild (2014), impersonata da Reese Witherspoon, che dopo la fine drammatica del suo matrimonio e una vita tra droga e problemi di ogni tipo, decise di intraprendere un viaggio solitario attraverso i monti occidentali degli Stati Uniti per ridarsi un’altra possibilità di vita.

Nella carriera di Jean-Marc Vallée non c’è stato solo il cinema. Molte soddisfazioni gli ha dato anche la miniserie per HBO, Big Little Lies (2017) – con Reese Whiterspoon, Nicole Kidman e Shailene Woodley – sulle ipocrisie dei rapporti umani che vinse premi agli Emmy e ai Golden Globe.

Di seguito la filmografia di Jean-Marc Vallée:

Liste noire (1995)

Posse II – La banda dei folli (1997)

Loser Love (1999)

C.R.A.Z.Y. (2005)

The Young Victoria (2009)

Café de Flore (2011)

Dallas Buyers Club (2013)

Wild (2014)

Demolition – Amare e vivere (2015)

Clicca qui per rimanere aggiornato sulle uscite al cinema

Clicca qui per iscriverti alla newsletter di Sentieri del Cinema