Una bella notizia per gli amanti del grande schermo. Riparte il 30 aprile il cinema Arlecchino del centro di Milano. Dopo la notizia della chiusura avvenuta il 10 febbraio, lo storico locale nato nel 1948 riprende l’attività grazie all’accordo tra la famiglia Quilleri proprietaria dell’immobile, e gestore dei cinema Eliseo e Colosseo, e la Cineteca di Milano.

Sabato, giornata di proiezioni gratuite aperte alla città con in programma, tra gli altri, Il terzo uomo di Carol Reed (1949), Il posto delle fragole di Ingmar Bergman (1957) e Il dottor Stranamore di Stanley Kubrick (1964). La programmazione partirà poi regolarmente domenica 1 maggio. Il cinema Arlecchino darà spazio, come tradizione, al cinema di qualità italiano ed europeo, a film in prima visione, a rassegne e a proiezioni di titoli restaurati dalla Cineteca. Saranno coinvolte le scuole e il foyer sarà utilizzato per mostre ed eventi; previsti anche concerti abbinati ai film o per la scoperta di nuovi talenti. Le proiezioni, dal martedì alla domenica (il lunedì il cinema è chiuso), avranno il costo di 3 euro per l’orario delle 15, di 7 euro come prezzo intero e di 5 euro per i possessori della tessera della Cineteca, per gli under 25 e gli over 70.

In programma dall’1 all’8 maggio il 31mo Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina, dall’11 al 15 maggio il Korea Film Festival, dal 17 al 22 maggio una retrospettiva dedicata ad Akira Kurosawa. Tra le anteprime, annunciata quella del documentario sul cinema muto Italia. Il fuoco, la cenere di Céline Gailleurd e Olivier Bohler.

Clicca qui per rimanere aggiornato sulle nuove uscite al cinema

Clicca qui per iscriverti alla newsletter di Sentieri del cinema