Tante scoperte da Mantova

Tante scoperte da Mantova

- in EDITORIALI, IN EVIDENZA, NEWS
335
Commenti disabilitati su Tante scoperte da Mantova
Domenico Dinoia, presidente Fice, con il giornalista Maurizio Di Rienzo alla serata di premiazione

Una manifestazione professionale ma aperta al pubblico, con tante anteprime e incontri. Ne abbiamo portato a casa parecchie impressioni positive…

Download PDF

Una  manifestazione professionale ma con numerosi momenti aperti al pubblico. Oltre 500 accreditati, 29 anteprime, i trailer dei film in uscita nei prossimi mesi, incontri con i protagonisti del cinema d’autore e tanti di questi appuntamenti aperti al pubblico cittadino. Sono i numeri della XIX edizione degli Incontri del Cinema d’Essai, organizzati dalla FICE (Federazione Italiana del Cinema d’Essai), il principale appuntamento professionale del cinema di qualità che, partito lunedì scorso, ha chiuso i battenti ieri a Mantova dopo 4 giorni di lavori (dal 30 settembre al 3 ottobre).

Lo splendido Teatro del Bibiena, dove si è svolta la serata dei premi Fice

«Siamo molti soddisfatti – commenta Domenico Dinoia, presidente della FICE – di questa edizione. Il numero degli accreditati è stato altissimo così come quello delle anteprime. Tra quelle riservate agli operatori e quelle aperte al pubblico ne abbiamo infatti messe in programma ben 29, un record per la nostra manifestazione». Testimonianza – prosegue Dinoia – di quanto gli Incontri nel corso degli anni abbiano saputo catturare l’attenzione da parte degli addetti ai lavori e della città di Mantova, che ci ospita ormai da undici anni consecutivi». Momento clou degli Incontri, come di consueto, la serata, condotta dal giornalista Maurizio Di Rienzo, che ha visto mercoledì 2 ottobre la consegna dei Premi FICE ad alcuni dei protagonisti del cinema di qualità italiano e non solo. Nella splendida cornice del Teatro Bibiena, infatti, il maestro del cinema d’animazione francese Michel Ocelot ha chiuso una serata che ha visto salire sul palco anche Luigi Lo Cascio, Lucia Mascino, Stefano Fresi, Walter Fasano, Nunzia De Stefano e Igort. Premiati anche Claudio Giovannesi e Pietro Marcello, che hanno ringraziato attraverso un video saluto. Come ogni anno, poi, gli Incontri sono stati l’occasione per un momento di riflessione sui temi più importanti per l’esercizio cinematografico d’essai (due i convegni, dedicati rispettivamente alla stagione estiva e alle discipline che regolano il cinema d’autore a livello europeo), alla presenza tra gli altri del nuovo Direttore Generale Cinema del Mibact, Mario Turetta.

Tra le tante anteprime, molte provenivano dalla Mostra di Venezia; e di queste vi avevamo già parlato: da Joker, grande anteprima per il pubblico a pochi giorni dalla sua uscita in sala, a J’accuse – L’ufficiale e la spia di Roman Polanski per gli esercenti e Babyteeth di Shannon Murphy (tutti e tre premiati a Venezia), per continuare con film di grande intensità come Les Miserables di Lady Ly (premiato a Cannes) sulle banlieu francesi, Il segreto della miniera della slovena Hanna Slak, Un fils del tunisino Mehdi M. Barsaoui, le opere prime italiane Nevia di Nunzia De Stefano e Sole di Carlo Sironi. E tanti altri. Ne parleremo in sede di recensioni quando usciranno.

Antonio Autieri

 

About the author

Scrivo di cinema dal 1992. E dal 1994 dirigo giornali, giornalini, ora testate on line...