Sentieri al Meeting di Rimini

Sentieri al Meeting di Rimini

- in EDITORIALI, IN EVIDENZA, NEWS
1006
Commenti disabilitati su Sentieri al Meeting di Rimini

Un incontro e un film, entrambi il 22 agosto, nel programma della più importante manifestazione dell’estate

Download PDF

Sentieri del Cinema torna al Meeting di Rimini. Anche se non con la rassegna che anni fa organizzavamo (e che speriamo in futuro possa tornare nel programma), ma la nostra associazione è stata  coinvolta nell’edizione 2017 della manifestazione, la più importante dell’estate in Italia. Ci sarà infatti un doppio appuntamento, nella giornata di martedì 22 agosto. Alle 15 (in sala Illumia C3) si svolgerà l’incontro “Padri e maestri: dal cinema italiano alla Pixar”, introdotto e coordinato come moderatore dal nostro direttore Antonio Autieri. All’incontro sono stati invitati il regista Francesco Amato, 38 anni, di cui di recente è uscito nei cinema il suo terzo lungometraggio Lasciati andare; e Armando Fumagalli, docente di Semiotica e Storia e Linguaggi del Cinema Internazionale e Direttore del Master in International Screenwriting and Production all’Università Cattolica del Sacro Cuore (nonché consulente di sviluppo della casa di produzione Lux Vide).

Il secondo appuntamento, legato al primo, è la proiezione nella serata sempre di martedì 22 agosto proprio del film Lasciati andare (orario da definire, alle 21 o 21.15): sempre Antonio Autieri introdurrà il regista Francesco Amato che presenterà al pubblico il suo film. Una bella commedia, tra le migliori dell’annata, su uno psicanalista ebreo che va in crisi sotto ogni punto di vista: i rapporti con l’ex moglie (che ama ancora), con i pazienti e con se stesso saranno stravolti dall’incontro con un’improbabile, giovane personal trainer spagnola, dalla vita incasinata e affascinata dalla figura di un “anziano” apparentemente solido e sicuro di sé. Protagonista del film un ottimo Toni Servillo, supportato dalla sorpresa Veronica Echegui e da grandi interpreti tra cui Carla Signoris, Luca Marinelli e Giacomo Poretti.

 

About the author