Saving Mr. Banks

Saving Mr. Banks

- in ARCHIVIO, FILM
6146
Commenti disabilitati su Saving Mr. Banks

Le peripezie di Walt Disney per trarre un film dal libro “Mary Poppins” di Pamela L. Travers

Download PDF

Per chi ricorda con affetto le avventure di Mary Poppins, per chi ha letto i suoi racconti o ha soltanto visto il film, per chi si è innamorato di Julie Andrews sentendola cantare: ecco il film che aspettavate. La vera storia di P.L. Travers, della sua infanzia australiana e del serrato corteggiamento di Walt Disney, un uomo che non accettava un “no” come risposta. John Lee Hancock (The Blind Side) ha costruito un film con un nucleo nostalgico e affettivo, ricoperto però da commedia e fantasia, grazie anche alle splendide interpretazioni di Emma Thompson e Tom Hanks. Intrecciando la storia della giovane P.L. Travers durante la sua infanzia travagliata in Australia con quella dell’autrice adulta che adduce ogni motivo per rifiutare di concedere al “padre di Topolino” i diritti cinematografici del suo prezioso personaggio, gli sceneggiatori hanno trovato la giusta chiave narrativa. Nel recarsi in volo da Londra a Los Angeles per gli incontri di approvazione della sceneggiatura con il team di Disney, la Travers rivive gli alti e bassi del suo rapporto con un padre alcolizzato (forse la parte meno efficace, con un Colin Farrell un po’ sopra le righe) che continua a ripetere alla giovane figlia di non smettere mai di sognare, e che tutto si risolverà.

Hanks è un Walt Disney squisitamente affabile, che incarna l’imprenditore americano con grande stile, sempre credibile, specie quando afferma che il compito della Disney è semplicemente di mettere un po’ d’ordine nell’immaginazione. Vedere i creativi e il personale della Disney sulle spine all’arrivo della non tanto fragile signora Travers, perennemente accigliata e desiderosa di mantenere le distanze, permette che la commedia cresca naturalmente e con spontaneità (a partire dalla stanza dell’albergo piena di pupazzi, palloncini, canditi e ogni altro tipo di gadget che, invece di accogliere, esasperano la protagonista). Emma Thompson interpreta perfettamente il ruolo di chi al momento giusto decide di lasciarsi andare e rivelare le sue antiche debolezze, Jason Schwartzman e BJ Novak sono strepitosi come Richard e Robert Sherman, gli autori di tutte le canzoni di Mary Poppins (specie quando la signora Travers non vuole canzoni, né tantomeno Dick Van Dyke o pinguini che ballano); Paul Giamatti è sempre un grande attore, anche solo come autista (che però ha anche lui qualcosa da dire). Aggiungiamo una sequela di scontri creativi ricchi di umorismo e alcuni momenti preziosi, quando Walt Disney accompagna Mrs Travers a Disneyland, e quando diventa chiaro che non sono i bambini che la super-tata Mary Poppins viene a salvare, al suo apparire a casa dei Banks in Viale dei Ciliegi. Un bel film che riporta allo splendore di Hollywood.

Beppe Musicco

About the author