La poetica di Aristotele

La poetica di Aristotele

- in IN EVIDENZA, NEWS
1395
Commenti disabilitati su La poetica di Aristotele
Download PDF

È un’opera di importanza capitale, molto attuale nonostante gli oltre duemila di “anzianità” e anche molto agile (poco più di 150 pagine). Che può dire molto non solo sul teatro (di sempre), ma anche sul cinema e sulla televisione di oggi. Nella Poetica – testo scritto intorno al 330 a.C. – Aristotele analizzava i meccanismi della tragedia greca, riflettendo intorno agli elementi necessari per costruire in scena storie, personaggi e situazioni che possano apparire verosimili. Quelle indicazioni sono rimaste alla base del teatro di tutti i tempi e anche oggi vengono applicate, spesso inconsapevolmente, non soltanto dai drammaturghi ma anche da sceneggiatori cinematografici e televisivi.

La nuova edizione del libro di Aristotele, pubblicata dall’editore Dino Audino e sempre con la storica traduzione di Manara Valgimigli, è stata curata dal professor Armando Fumagalli, docente ordinario di Teoria dei linguaggi e direttore del Master in International Screenwriting and Production all’Università Cattolica del Sacro Cuore (nonché consulente di sceneggiatura televisiva e cinematografica) e da Raffaele Chiarulli (tra i suoi libri Di scena a Hollywood. L’adattamento dal teatro nel cinema americano classico e Social Movies. Dal cinema digitale al cinema del sociale), dottore di ricerca in Università Cattolica e storica firma di Sentieri del Cinema.

Fumagalli e Chiarulli commentano appunto la Poetica ad uso di sceneggiatori, scrittori e drammaturghi, che possono ancora trarre vantaggio dalle regole e dalle ispirazioni di Aristotele, e anche per tutti gli appassionati di cinema, che potranno così entrare nel pensiero di una delle menti più geniali di tutta la cultura occidentale. Alcuni concetti della Poetica sono, ancora oggi, al centro della teoria letteraria: l’opera d’arte come modello di mondo, la reazione estetica del pubblico, il ruolo centrale della narrativa nell’esperienza umana; e alcune norme orientative, come la struttura in tre atti, sono tuttora principi fondamentali della costruzione di film e serie televisive.

http://www.audinoeditore.it/libro/V/29

About the author