Charley Thompson

Charley Thompson

- in AL CINEMA, CONSIGLIATO, FILM
2263
Commenti disabilitati su Charley Thompson

Charley, 15 anni, lavora per vivere e cerca il suo posto nel mondo. Senza più nessuno al suo fianco, riuscirà a trovare la persona che, dopo suo padre, lo ha amato di più?

Download PDF

Pete è un cavallo, vecchio e con poche speranze. Charley Thompson è un ragazzo, adolescente anagraficamente (ha 15 anni) ma adulto nella realtà. Quando Charley incontra Pete, un cavallo della scuderia del suo primo datore di lavoro (Steve Buscemi) non ha dubbi: l’età non rende Pete un cavallo da buttare o da vendere. O da abbandonare. Charley conosce bene il peso del rifiuto. Lui vive da sempre con il padre, perché a pochi mesi di vita è stato abbandonato dalla madre. Si guadagna da vivere, cerca il suo posto nel mondo e crede nell’affetto. E quando un litigio violento lo porta a una traumatica solitudine, Charley si aggrappa all’unica speranza che ha: rivedere sua zia, allontanata anni prima dal padre dopo un diverbio. Rivedere però senza sapere dove sia esattamente. Charlie lascia il suo porto sicuro, la sua casa, il suo paesino e inizia la sua avventura tra deserti, città troppo grandi, in mezzo ad adulti che della loro vita non sanno ancora che direzione seguire.

Il titolo inglese (Lean on Pete) mette in primo piano il cavallo, quello italiano preferisce puntare sul giovane, Charley Thompson. Una piccola differenza che restituisce, nella scelta italiana, spazio al romanzo da cui è tratto, La ballata di Charley Thompson di Willy Vlautin. Charley Thompson è un film diretto, semplice, senza tortuose trame narrative e con scelte registiche profonde che si assaporano senza mai cedere alla noia. Si può dire che si tratta di vero cinema, di un film che ti fa comprendere la differenza tra ciò che dovrebbe chiamarsi cinema rispetto a quello che invece non lo è; anche se allo stesso tempo Charley Thompson con la sue scelte drammaturgiche poco originali potrebbe non sembrare appassionante. Il regista inglese, il bravo Andrew Haigh di 45 anni, non delude con questo film che è stato selezionato alla Mostra di Venezia 2017. E ha scelto bene i suoi attori, tra cui Charlie Plummer (vincitore, come miglior attore emergente, del Premio Marcello Mastroianni), interprete giovane ma che non ha niente da invidiare ai suoi colleghi adulti perché le sue espressioni, che comunicano commozione per la cattiva sorte e per la determinazione delle decisioni, sanno conquistare lo spettatore. Come conquistano anche le location (dall’Oregon fino all’Utah e al Colorado: ma la produzione è britannica), luoghi dello spirito più che spazi dove abitare. Road movie dell’anima un po’ troppo classico, Charley Thompson mette al centro della storia un adolescente in cerca del suo posto nel mondo, dimostrando ancora una volta quanto i veri legami sono quelli che salvano.

Emanuela Genovese

 

About the author