Alla febbre è l’ora del tennis stellare con Borg McEnroe

Alla febbre è l’ora del tennis stellare con Borg McEnroe

- in APPUNTAMENTI, IN EVIDENZA, NEWS
463
Commenti disabilitati su Alla febbre è l’ora del tennis stellare con Borg McEnroe

Lunedì 4 dicembre, la nostra rassegna propone il film drammatico sportivo di Janus Metz con Sverrir Gudnason e Shia LaBeouf

Download PDF

La Febbre del Lunedì Sera, la rassegna milanese di Sentieri del Cinema che ogni settimana propone i migliori film in proiezione nelle sale italiane, dopo Gifted – Il dono del talento (premiato dal pubblico con un ottimo 40,2), lunedì 4 dicembre presenta Borg McEnroe di Janus Metz: narrazione dello storico incontro di tennis tra Björn Borg e John McEnroe al torneo di Wimbledon del 1980, con Sverrir Gudnason e Shia LaBeouf.

Björn Borg ha già vinto Wimbledon quattro volte e concorre per la quinta: soprannominato “l’uomo di ghiaccio”, non lascia mai trasparire le emozioni, è una macchina segnapunti; Borg la macchina, lo ritengono tutti. John McEnroe è di tre anni più giovane: aggressivo, volgare, sul campo impreca e attacca gli arbitri. Nell’estate del 1980 si svolge il torneo di Wimbledon: Borg e McEnroe rivivono la loro storia personale e sportiva “un punto alla volta”, fino ad arrivare alla finale, dove i due campioni si devono sfidare.
«La partita», ci spiega Riccardo Copreni nella sua lettura critica, «è un piccolo gioiello di tensione e di montaggio dove il regista usa tutti gli strumenti in suo possesso: dai primi piani strettissimi a vertiginose inquadrature dall’alto, camera a mano e rallenti, dove oltre ai gesti dello scontro quello che entra in campo è la storia di ognuno, e in quella partita, entra in gioco – un punto alla volta – la storia di chi gioca. Inoltre poi il film, come spesso accade nei film sullo sport, man mano che la partita avanza acquista uno slancio umanista. Così vediamo crescere il rispetto e la stima reciproca tra i due giocatori (…) Un bel film, per gli appassionati di tennis e non solo».

Come sempre, dopo la proiezione sarà possibile fermarsi in sala per uno scambio di impressioni tra il pubblico e un critico di Sentieri del Cinema. Il prezzo del biglietto è di 5€ per tutti e di 4€ per i nostri tesserati. La tessera costa solo 10 euro all’anno, valida fino a dicembre (le potrete fare e ritirare direttamente in sala dai nostri responsabili). E alla fine, l’ormai imperdibile quiz che permette al fortunato – e preparato – vincitore della domanda posta al termine del dibattito di vincere due biglietti omaggio con cui tornare gratuitamente a vedere un’altra proiezione.

L’appuntamento è per lunedì 4 dicembre alle ore 21 presso il Multiplex Skyline del Centro Sarca, al terzo piano del centro commerciale alla fine di viale Sarca tra Milano e Sesto San Giovanni, a pochi minuti a piedi dal capolinea MM 5 (linea Lilla fermata Bignami). La Febbre proseguirà poi con due film dal cast importante: lunedì 11 dicembre l’enigmatico The Place di Paolo Genovese con, tra gli altri, Valerio Mastandrea e Marco Giallini, e lunedì 18 dicembre, prima delle vacanze di Natale, sarà la volta di  Assassinio sull’Orient Express diretto e interpretato da Kenneth Branagh, basato sull’omonimo romanzo di Agatha Christie; nel cast anche Judi Dench, Johnny Depp e Michelle Pfeiffer.

 

 

About the author